Ieri, 29 maggio 2017, si è conclusa la prima esperienza in Italia di un corso biennale e professionalizzante che ha offerto a ragazzi “drop out”, studenti che hanno interrotto il percorso scolastico tradizionale ancora in obbligo formativo, nuove opportunità di formazione e lavoro nel settore dell’economia rurale.
Nella sala di Villa Montepaldi, a San Casciano, il Magnifico Rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei ha consegnato il certificato di diploma ai tredici ragazzi iscritti alla prima edizione della scuola alla presenza delle famiglie, degli insegnanti e delle amministrazioni comunali.

Franco Agnoletti, presidente dell’Agenzia formativa Chiantiform, che ha gestito il corso in partenariato con l’Agenzia formativa Coop21, dichiara

“chi frequenta questa scuola ha la certezza di trovare un lavoro. Lo attesta il fatto che dei tredici diplomati la metà ha già un impiego presso le aziende del Chianti dove gli studenti durante il biennio hanno effettuato un corposo numero di ore di stage. La scuola è stata attivata con l’obiettivo di andare incontro ad un bisogno effettivo del territorio, sono numerose le aziende che cercano personale nei settori più diversi. La nostra risposta è formare giovani, motivati e appassionati, in grado di affacciarsi sul mercato del lavoro avendo acquisito una preparazione pratica, sul campo, oltre che teorica”.

Anche Silvano Bandinelli, assessore di Barberino Val d’Elsa, da agrotecnico, si è complimentato con i ragazzi sottolineando l’importante eredità che hanno l’onere e l’onore di portare avanti.

“Il paesaggio del Chianti – ha sottolineato Bandinelli – aspetto qualificante che rende celebre in tutto il mondo il nostro brand, lo ammiriamo così perché la natura è stata curata, gestita, amata dalla sapienza dell’uomo, dei tanti agricoltori che ne hanno saputo cogliere i frutti con il loro lavoro e i loro sacrifici. Fare il contadino significa mettere mano e cuore in un progetto di vita, significa sentirsi parte di una comunità, di un territorio e saper gestire non uno ma mille lavori. Questo è anche il bello dell’agricoltura, vivo, dinamico, in movimento come lo è la terra”.

Soddisfatti del percorso gli insegnanti e agronomi tra cui Nicola Menditto, Roberto Rappuoli, Verusca Banci di Coop21 presenti all’iniziativa.

Per iscriversi alla terza edizione del corso occorre contattare entro il 4 giugno la scuola di via della Libertà a San Casciano (accanto alla scuola Ippolito Nievo):
Chiantiform, 0558294624 – 3381461865, www.chiantiform.it.

Post recenti
Contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca