Un incontro per parlare di giovani e lavoro a Rignano sull’Arno

Sabato 14 aprile 2018, a Cellai, Rignano sull’Arno, giovani e mondo del lavoro sono stati protagonisti dell’incontro “Work in Progress: giovani, lavoro e partecipazione”, un’iniziativa organizzata da Servizio di Educativa di Strada zona Valdarno gestito da Coop.21  cooperativa sociale e dal circolo Arci Guglielmo Ghiandelli, patrocinata dal Comune di Rignano.
“Work in progress” è un progetto che interessa i Comuni del Valdarno fiorentino (Rignano sull’Arno, Reggello e Figline-Incisa) e che nasce in seguito ad un’analisi dei bisogni del target giovanile, all’interno del lavoro di Educativa di Strada.
Nell’ultimo anno, nella relazione con le diverse compagnie informali di ragazzi è capitato di soffermarsi sulla tematica giovani e lavoro e rispondere alle loro esigenze attraverso diverse azioni congiunte (orientamento universitario, stesura curriculum vitae, segnalazione di opportunità lavorative, servizio civile e corsi professionalizzanti presenti sul territorio).
Oltre a svolgere una funzione di supporto e orientamento, molti ragazzi hanno sentito la necessità di parlare e confrontarsi sulle difficoltà/discriminazioni/delusioni che hanno avuto all’interno di particolari ambienti lavorativi.

Work in progress, approfondire e testimoniare

Da qui è nata l’esigenza di approfondire e dare maggiore risalto a tale tematica. Sulla scia dello scorso convegno organizzato il 13 gennaio 2018 nella Biblioteca Comunale di Reggello, e che ha visto gli interventi di Claudio Clementi (responsabile Confesercenti zona Valdarno/Valdisieve) e Laura Scalia (responsabile CGIL Chianti), con l’iniziativa a Cellai si è voluto dare più ampio respiro alla tematica parlando di giovani, di lavoro, ma anche di protagonismo attivo e di impegno nella comunità locale.
L’iniziativa (che ha visto la partecipazione di circa 80 persone, tra cui un buon coinvolgimento del target giovanile), è partita con una riflessione sulle prime esperienze lavorative dei giovani del territorio, attraverso la visione di un video-documentario realizzato dalle Educatrici di Strada che raccoglie delle testimonianze anonime sulle principali difficoltà che questi hanno riscontrato in ambienti lavorativi differenti.
Marco Mini, presidente dell’Arci Valdarno, collegandosi agli interventi svolti, ha poi parlato
dell’esperienza di associazionismo presente all’interno dell’ARCI, nonché dei cambiamenti che sta
attraversando il Terzo Settore.
In una seconda parte della giornata si è voluto dare spazio ai giovani e al loro protagonismo sul territorio.
Sono intervenuti alcuni membri dell’associazione di promozione sociale Fenix, attiva sul territorio
rignanese, una realtà che nasce da un gruppo di giovani, amici e colleghi universitari con lo scopo
principale di promuovere e organizzare attività culturali e sociali, creando e sviluppando opportunità aggregative attraverso iniziative aperte alla cittadinanza. Una realtà che sta cercando di far diventare la loro passione un lavoro.

“Lavoriamoci su”, un cortometraggio su giovani e lavoro

All’interno dell’iniziativa è stato inoltre proiettato il cortometraggio “Lavoriamoci su!”, realizzato da una compagnia di ragazzi del Comune di Rignano sull’Arno con la quale lavorano le Educatrici di Strada.
Si tratta di lavoro inserito all’interno del progetto Sliding Theaters, finanziato dalla città metropolitana di Firenze e che si pone come principale obiettivo quello di avvicinare i giovani al teatro e alle varie forme di arte.
La giornata si è conclusa con l’intervento di Patrizia Meringolo (professore ordinario di Psicologia
Sociale e di Comunità presso l’Università degli Studi di Firenze, in rappresentanza dello Spin-Off
LabCom- azione e ricerca per il benessere psicosociale), la quale ha parlato delle tematiche della giornata dal punto di vista della sua esperienza universitaria e ha ribadito l’importanza di denunciare particolari situazioni, ma anche la necessità di dare risposte concrete e mettere in atto azioni congiunte per rispondere a determinate problematiche emerse.

Post suggeriti
Contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Educatori di stradaTommasi incontra gli studenti