SAVERIO TOMMASI INCONTRA GLI  STUDENTI DI RIGNANO SULL’ARNO

Tommasi incontra gli studenti: lunedì 16 aprile, presso il circolo ARCI di Rignano sull’Arno, Saverio Tommasi (noto giornalista, video-reporter e scrittore) ha incontrato gli studenti della scuola media “G. Papini” per riflettere insieme sulle tematiche del bullismo, cyberbullismo e discriminazione.

L’incontro, che è stato organizzato dalle Educatrici di Strada della cooperativa sociale Coop.21 in stretta collaborazione con il circolo ARCI di Rignano e con ARCI Valdarno, ha inoltre avuto il patrocinio del Comune di Rignano sull’Arno.

La parola alle educatrici di strada: da dove nasce l’idea dell’incontro tra Tommasi e gli studenti

Ci siamo confrontate più volte con la scuola, in modo da realizzare un intervento ad hoc, mirato in base ai bisogni emersi dagli alunni stessi.

Abbiamo deciso di riflettere su questa delicata tematica perché, essendo a stretto contatto con le compagnie informali del Valdarno, ci siamo più volte confrontate con i ragazzi su questi temi, captando una scarsa consapevolezza di quato alcuni nostri atteggiamenti e comportamenti possano ferire o far soffrire gli altri.

I ragazzi coinvolti sono stati circa 120 (tutte le seconde e le terze medie) e, dopo i saluti istituzionali da parte dell’Assessore alle Politiche Giovanili Dominga Guerri, le Educatrici hanno colto l’occasione per presentare il Servizio di Educativa di Strada e per far vedere uno spot contro il bullismo realizzato insieme ai ragazzi che si ritrovano tutti i pomeriggi al circolo di Rignano.

Lo spot contro il bullismo

Con loro, infatti, abbiamo riflettuto su questa tematica in un modo particolare, stimolando il loro protagonismo e impegno in attività di carattere sociale ed educativo.

I ragazzi, da noi aiutati, sono stati protagonisti al 100% di questo spot, l’hanno creato, recitato e hanno voluto costruirne la colonna sonora, nonostante non tutti siano musicisti abbiamo fatto un laboratorio musicale (aiutate da un esperto) in cui abbiamo utilizzato oggetti della vita di tutti i giorni (ciotole, bicchieri, barattoli con chiodi, ecc) per fare musica.

Abbiamo fortemente voluto proiettare lo spot in questa occasione perché sappiamo che i ragazzi delle scuole medie conoscono bene i ragazzi con i quali lavoriamo e sappiamo anche che li prendono ad esempio, essendo più grandi di loro di qualche anno.

Abbiamo quindi voluto che fossero i ragazzi stessi a mandare un forte messaggio contro il bullismo e ogni forma di discriminazione, stimolando quindi la strategia educativa della peer education.

L’intervento di Saverio Tommasi, interattivo e coinvolgente, è stato ricco di stimoli e spunti di riflessione.

L’importanza della scelta delle parole

Empatia, Gentilezza, Utopia e Ribellione le parole d’ordine che ha più volte citato e spiegato.
Ci siamo, infatti, soffermati a riflettere molto sull’attenzione della scelta delle parole che usiamo.
Abbiamo inoltre visto alcuni video, da lui realizzati, come spunto di riflessione collettiva.
I primi video proiettati sono quelli che hanno visto Ilaria, una ragazza colpita da una rara malattia e per questo in sedia a rotelle, protagonista. Nel primo video Ilaria legge gli insulti pesanti ricevuti sui social, mentre nel secondo legge i messaggi pieni di affetto e stima ricevuti da un’altra fetta di popolazione. Lo stimolo è stato grande per riflettere sul cyberbullismo, ma non solo. Abbiamo anche riflettuto sul concetto di “forza”: l’immagine di Ilaria, da vittima di cyberbullismo si trasforma in realtà in “persona forte”, al contrario di chi, nascosto tra le mura della sua camera le ha mandato frasi offensive seza conoscerla personalmente.

Omosessualità e identità di genere

Abbiamo anche riflettuto sul concetto di omosessualità e sul concetto di “immagine”, su richiesta degli insegnanti, dato che molti giovani danno un’eccessiva importanza all’aspetto fisico senza considerare l’essenza della persona.

I ragazzi hanno avuto modo di intervenire liberamente, rendendo l’incontro ancora più interessante e ben riuscito.

Post recenti
Contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

giovani e lavoroMoby Dick Festival a Terranuova dal 4 al 7 maggio