EDS online, un articolo su Repubblica

Ieri 30 marzo 2020 su Repubblica e su Repubblica.it è uscito un articolo su EDS online, il nostro servizio di Educatica di strada che, dopo i Decreti che hanno ….., ha attivato una serie di strumenti per restare in contatto con i giovani.
L’Educativa di strada è un servizio che Coop21 svolge da molti anni nei Comuni  nei comuni del Chianti fiorentino dal 1993 e oggi si realizza su tutta la Zona f.na sud est (Chianti, Valdarno e Valdisieve) in stretto contatto con le Amministrazioni Comunali e la realtà locale.
Gli interventi di educativa di strada mirano a realizzare percorsi ed attività di promozione del benessere giovanile, come antidoto al disagio che spesso viene associato a questa fascia di età, lavorando in rete con i soggetti del territorio impegnati in attività a carattere sociale ed educativo e promuovendo più in generale l’empowerment della comunità locale.
Inoltre è un servizio volto alla prevenzione del disagio giovanile in ottica di sviluppo di comunità. Il servizio prevede la realizzazione di attività educative, svolte da personale qualificato, attraverso lo sviluppo di positive relazioni con il target dell’intervento: giovani tra i 14 e i 25 anni di età.

L’Educativa di strada ai tempi del Covid-19: nasce l’EDS online

Da quando l’emergenza sanitaria ha reso impossibile il contatto faccia a faccia con i ragazzi e le ragazze dei territori interessati dal servizio, l’equipe degli Educatori di strada ha deciso di proseguire il servizio in forme diverse, sfruttando al meglio le tecnologie digitali.
Già da anni gli Educatori di strada utilizzano i canali digitali per implementare e rafforzare il servizio educativo tradizionale, soprattutto attraverso account su social network su cui forniscono informazioni utili ai giovani delle comunità, lanciano iniziative on e offline, contattano singoli ragazzi e/o gruppi.
Da questa esperienza è nata l’idea di sostituire, momentaneamente fino alla fine delle misure restrittive, il contatto faccia a faccia con quello virtuale, cercando di mantenere una relazione significativa con gli utenti del servizio.
Grazie a ciò, dopo avvallo delle Amministrazioni comunali che finanziano il progetto, sono state implementate le azioni svolte sui social (organizzazione di contest di video musicali, …) e aperti nuovi canali, come stanza di chat vocali su Discord, una piattaforma VoiP molto conosciuta dai ragazzi, per l’accesso alla quale è stato creato un manifesto in cui si sensibilizza ad una partecipazione responsabile nel web

EDS online su Repubblica
Educativa di strada online
EDS online
Post recenti
Contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Gruppo di allenamento a Londa