Cogliere dalla crisi l’opportunità

L’educativa di strada e il nuovo progetto sulla libertà di stampa nato durante il lockdown.

Durante il lockdown, il lavoro di educativa di strada ha subito cambiamento radicale, venendo a mancare quel setting privilegiato che è la “strada” e le relative dinamiche relazionali, che negli anni hanno portato alla realizzazione di attività e iniziative, attraverso il contatto, la contaminazione tra ragazzi, adulti, realtà associative del territorio.
Ma la crisi, se letta in modo positivo, può portare a innovazione, ricerca, opportunità. La mancanza di opportunità di incontro fisico con i ragazzi ha portato gli educatori di strada a ripensare a forme di partecipazione attiva dei ragazzi a distanza. L’utilizzo dei social e delle diverse piattaforme online ci ha permesso di mantenere la relazione educativa con i ragazzi, e di continuare, ma anche avviare nuovi progetti.
Nel Valdarno, durante il periodo dell’isolamento è nato un nuovo progetto: un gruppo di ragazzi di Rignano sull’Arno (FI), di età compresa tra i 20 e i 25 anni, ha deciso di realizzare un video-documentario che vuole riflettere sulla libertà di stampa in Italia, intervistando giornalisti provenienti da diverse realtà e testate giornalistiche e con un diverso background di riferimento.
Così, nel periodo dell’emergenza sanitaria le educatrici di strada della zona Valdarno si sono mantenute in contatto costante con i ragazzi attraverso videochiamate su Skype per organizzare il lavoro.
Dopo una prima fase di raccolta di informazioni, rispetto al tema della libertà di stampa, i ragazzi hanno elaborato le domande da sottoporre ai diversi giornalisti e realtà che contattati dalle educatrici hanno deciso di partecipare al progetto.
Al momento i ragazzi hanno avuto il piacere e l’opportunità di intervistare a distanza Saverio Tommasi (FanPage), Valeria Strambi (La Repubblica di Firenze), Mattia Motta (Segretario generale aggiunto Federazione Nazionale Stampa Italiana) e Daniela Scano (Vicesegretaria Federazione Nazionale Stampa Italiana).
Sono in programma però altre interviste a distanza come quella ad Enrico Mannucci (Corriere della sera).
Una volta terminate le interviste i ragazzi saranno impegnati nella fase del montaggio, per realizzare un video documentario finale.

Stay tuned!!

Post recenti
Contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

giovani e socialConnessioni 2020